Caso Argo1

Il PLRT chiede chiarezza nell’interesse dei cittadini e del buon lavoro dell’Amministrazione

Comunicato stampa

Camorino, 13  marzo 2017
Il PLRT ha preso atto delle risposte date dal direttore del Dipartimento socialità e sanità (DSS) e presidente del Governo all‘interpellanza del nostro deputato Giorgio Galusero in merito al caso Argo1. Volendo riassumere il discorso, è evidente a tutti che la crisi migratoria ha messo sotto pressione, in particolare dal 2014, alcuni servizi dell’amministrazione cantonale. Se da un lato si può concordare sul fatto che la pressione migratoria da sud ha conosciuto delle importanti oscillazioni negli anni e che vi fosse la necessità di decidere con urgenza quali soluzioni attuare per dare risposte rapide alla situazione, dall’altro lato, come ammesso dallo stesso direttore del DSS, la gestione amministrativa della decisione dell’appalto non è stata priva di pecche. In particolare, dopo l’urgenza nel primo anno, si è passati ad una gestione ormai chiaramente consolidata con importi annuali complessivi oltre il milione di franchi. È quindi chiaro l’errore di non aver sottoposto una risoluzione governativa che permettesse di regolarizzare il mandato a Argo1.
La Sottocommissione della Gestione si occupi della questione

In situazioni confuse come questa è importante innazitutto chiarire una fattispecie che, nella migliore delle ipotesi, presenta delle pesanti leggerezze procedurali. Per questa ragione si attendono, in tempi brevi, i chiarimenti richiesti al Controllo cantonale delle finanze che permetteranno di approfondire la fattispecie delle “anomalie amministrative” citate in Parlamento dal direttore del DSS e le relative responsabilità.

Il PLRT sottolinea come in situazioni di questo tipo è importante non cadere nella trappola della generalizzazione e quindi ribadisce la sua piena fiducia nell’amministrazione e nei suoi funzionari che, a prescindere dai casi purtroppo emersi nelle ultime settimane, lavora nell’interesse dello Stato.

Tuttavia, al fine di garantire la massima chiarezza e rinsaldare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni, il PLRT chiederà che la speciale sottocommissione della Commissione della Gestione che sta esercitando l’alta vigilanza sulla vicenda dei “Permessi Falsi” estenda il suo mandato anche all’analisi di quanto successo nel campo dell’asilo.