Svincolo di Sigirino: si va verso un miglioramento della mobilità

Luce verde allo svincolo di Sigirino: si va verso un miglioramento della mobilità

Così si riduce la congestione a Lugano Nord. Benefici anche per qualità di vita e sicurezza

IL PLR accoglie con favore la decisione dell’USTRA di allestire un progetto per lo svincolo di Sigirino. Una volta realizzato, questo svicolo sgraverà quello di Lugano Nord, servirà più agevolmente Mezzovico e Taverne e ridurrà il traffico di veicoli pesanti attraverso i centri abitati della regione.

Un progetto per una migliore mobilità e qualità di vita

Le sezioni PLR Monteceneri, Mezzovico e Lugano prendono atto con piacere della decisione dell'USTRA di incaricare la sua filiale di Bellinzona di allestire un progetto per lo svincolo autostradale di Sigirino. Il nuovo svincolo di Sigirino sgraverà notevolmente l’uscita di Lugano Nord oltre che permetterà di servire più facilmente le importanti aree industriali di Mezzovico e Taverne. Inoltre il traffico dei veicoli pesanti attraverso gli abitati della regione verrebbe ridotto notevolmente, a beneficio della qualità di vita e sicurezza di molti cittadini.

Decisione in sintonia con l’impegno dei deputati PLR della regione

Proprio recentemente Paolo Pagnamenta, Graziano Crugnola e altri deputati PLR della regione avevano sollevato la questione della tutela del paesaggio della qualità di vita della cittadinanza nella mozione “Per una riconquista di un paesaggio dimenticato”, nella quale si chiedeva al Consiglio di Stato di avviare un’analisi dei costi e dei benefici per la realizzazione di una copertura verde dell’autostrada tra Rivera e Sigirino. Quest’opera potrebbe infatti ricucire la cesura subita dai comuni di Monteceneri (Rivera, Bironico, Sigirino), ridurrebbe l’inquinamento acustico e incrementerebbe l’attrattività turistica e la vivibilità della regione. Proprio con questo spirito, la sezione PLR di Monteceneri, nel corso dell’ultimo CC, ha inoltrato una mozione a supporto dell’azione del Municipio.