Si intende lasciare la Val Cadlimo al Canton Grigioni?

INTERROGAZIONE

Lodevole Consiglio di Stato,
il sottoscritto deputato chiede se in vista della cerimonia per l'inizio ufficiale del cantiere "Ritom II", prevista per oggi, non sarebbe stato il caso di ribadire e chiedere ancora una volta la richiesta di una correzione geografica nei documenti ufficiali.

Lodevole Consiglio di Stato,
il sottoscritto deputato chiede se in vista della cerimonia per l'inizio ufficiale del cantiere "Ritom II", prevista per oggi, non sarebbe stato il caso di ribadire e chiedere ancora una volta la richiesta di una correzione geografica nei documenti ufficiali.

Scrivere testualmente che gli "impianti idroelettrici sfrutteranno acque provenienti dai Grigioni" costituisce infatti un grave errore. Come dovrebbe essere noto a tutti, specie all'autorità cantonale, la Val Cadlimo è tutta ticinese, in quanto appartenente al Comune di Quinto (TI). Purtroppo negli allegati, tanto nel sito delle FFS come in quello dell'AET, l'errore di dichiarare grigionese questa proprietàticinese continua a persistere. La percentuale delle acque ticinesi è quindi superiore al 66%, in quanto quelle provenienti dal Canton Uri vengono captate solo per periodi limitati, contabilizzati in ore.

Il Consiglio di Stato non ritiene che sarebbe stato il caso di correggere questa la citata affermazione, manifestamente errata, anche in occasione della cerimonia del primo colpo di piccone?

Se non lo si è fatto, non sarebbe imperativo provvedere in tempi brevi?

Grazie per l'attenzione,

Franco Celio, granconsigliere PLR

Atti parlamentari

INTERROGAZIONE

Per tutte le professioni parabancarie del Canton Ticino il 1° gennaio 2020 rappresenta una data epocale: entreranno in vigore due nuove leggi federali finanziarie, la legge federale sugli istituti finanziari e la legge federale sui servizi finanziari che si applicheranno non solo alle banche, ma in generale a tutto il settore finanziario. Le relative ordinanze di applicazione sono già state messe in consultazione e centinaia di intermediari finanziari attivi nel cantone Ticino hanno iniziato a studiarle per essere pronti al momento dell’entrata in vigore.

Leggi tutto

MOZIONE

La Svizzera attira molte società grazie alle sue condizioni quadro favorevoli: pressione fiscale competitiva, quadro giuridico stabile e amministrazione pubblica efficiente, burocrazia limitata, ecc. Un fenomeno che ha portato sviluppo economico e benessere a tutto il Cantone. Se è vero che la maggior parte delle imprese si comporta correttamente, e che eventuali fallimenti sono da ascrivere al normale rischio imprenditoriale, è altrettanto vero che nella lotta alle mele marce deve essere messo in campo uno sforzo coordinato ed efficace, questo a tutela proprio di tutti gli imprenditori onesti.

Leggi tutto

INTERPELLANZA

L’episodio dello “stabile del degrado” venuto alla luce settimana scorsa a Pregassona pone numerosi interrogativi sulla gestione degli appartamenti dove alloggiano i beneficiari dell’assistenza pubblica.

Leggi tutto