Comunicati

È perfettamente comprensibile la necessità del PPD di distogliere l’attenzione dalle sue “gabole” cercando a tutti i costi di seminare dubbi e montare un caso che semplicemente non esiste. Invito i cittadini di questo Cantone a vedere le cose per quelle che sono. A differenza di altri casi qui l'agire è stato trasparente e le decisioni potranno essere prese dal Parlamento serenamente visto che non vi è nessun impegno vincolante preso dal Consiglio di Stato.

Leggi tutto

La popolazione di Mendrisio ha fatto una scelta molto chiara, indicando in Samuele Cavadini il suo nuovo sindaco. Il ballottaggio ha messo a confronto due profili diversi, entrambi di qualità. Per questo, il PLRT ringrazia anche Marco Romano. Il partito cantonale si complimenta con la sezione di Mendrisio per l’ottimo gioco di squadra e la compattezza dimostrata in questo importante ballottaggio.

Leggi tutto

Sala gremita da oltre 250 persone al Palazzo dei Congressi di Lugano per l’incontro promosso dal Club dei 1000 del PLRT con il Consigliere federale Ignazio Cassis, che ha ripercorso i suoi primi 100 giorni a capo del Dipartimento federale degli affari esteri. “Mi trovo bene con i colleghi di governo. Spazio per la soggettività nella politica estera c’è, ma è tradizionalmente un settore in cui la responsabilità è dell’insieme del governo. Il ministro degli esteri è semmai il capitano della squadra, ma è la squadra che gioca la partita”.

Leggi tutto

Il Ticino è la terza realtà culturale della Svizzera e deve continuare a lottare per le proprie peculiarità nel rispetto delle nostre basi costituzionali.  Le difficoltà esistenti nella nostra economia e nel mercato del lavoro vanno affrontate con grande energia e vigore così come si deve prestare attenzione a chi rimane al margine del mercato del lavoro. La risposta in particolare si chiama formazione senza illudere i cittadini con regole farlocche. 

Leggi tutto

Nell’ambito del dibattito in Gran consiglio sulle modifiche al Piano direttore cantonale e in particolare sulla “Scheda V8” che regolamenta l’utilizzo e lo sviluppo delle cave di marmo e granito, il PLRT ha proposto un emendamento, poi respinto da 37 deputati contro i 36 favorevoli, dove si chiedeva di non assoggettare all'obbligo della domanda di costruzione gli impianti destinati all’estrazione e alla lavorazione della pietra naturale, realizzati prima dell’entrata in vigore del Piano Regolatore.

Leggi tutto

Ricerca