Grazie liberaliradicali - L'editoriale del 12 aprile

Esprimo un grande e caloroso ringraziamento a tutte le elettrici ed elettori che hanno dato fiducia al nostro partito votando scheda 5. Un elettore su quattro con il proprio voto ha confermato di voler attribuire al PLR un ruolo di primaria importanza nella politica cantonale. Desidero ringraziare tutte le persone che si sono spese senza riserve in questa campagna elettorale dai media considerata tranquilla ma non per questo meno impegnativa.

news

Esprimo un grande e caloroso ringraziamento a tutte le elettrici ed elettori che hanno dato fiducia al nostro partito votando scheda 5. Un elettore su quattro con il proprio voto ha confermato di voler attribuire al PLR un ruolo di primaria importanza nella politica cantonale. Desidero ringraziare tutte le persone che si sono spese senza riserve in questa campagna elettorale dai media considerata tranquilla ma non per questo meno impegnativa.

Mi permetto di partire innanzitutto dai tre candidati in lista che per la prima volta affrontavano una campagna per il Consiglio di Stato; Cristina Maderni, Sebastiano Gaffuri e Alessandro Speziali. Lo hanno fatto con grandissimo impegno, con tenacia e giocando il gioco di squadra fino in fondo con estrema lealtà dimostrando le proprie qualità che saranno estremamente preziose per la crescita di questo partito. Chapeau. Rivolgo un grande grazie al consigliere di Stato Christian Vitta confermatosi con un plebiscito di voti strepitoso che ben testimonia l’apprezzamento della popolazione per il grande lavoro svolto in questa legislatura. Ma mi riferisco anche ad Alex Farinelli che ha saputo con signorilità e intelligenza giocare il difficile ruolo di outsider in una sfida che si sapeva in salita di fronte a cinque uscenti e che ha battuto, considerando i preferenziali, alcuni candidati eletti. Aver ottenuto il primato di voti per il Gran Consiglio conferma la grande stima guadagnatasi da Alex in questi anni di intenso lavoro parlamentare.

Voglio ringraziare di cuore tutte e tutti le 90 candidate e candidati che si sono messi in gioco per la lista del Gran Consiglio. Purtroppo solo 23 di loro hanno ottenuto l’elezione quando di principio per impegno e disponibilità l’avrebbero meritata tutti. Mi piace sottolineare che il nostro partito senza tanti proclami ma sostenendo candidate valide ha raddoppiato il numero di signore del nostro gruppo parlamentare con otto deputate elette. Non ne facciamo una questione di genere ma di qualità, brave. Ringrazio infine tutti i numerosi amici che in questi intensi mesi nelle sezioni, nei circoli e nei distretti ma anche nei gruppi di sostenitori spontanei, nelle associazioni d’area e in famiglia, si sono rimboccati le maniche con entusiasmo e passione per la nostra causa. Ho visto una gran voglia di fare bene e questa è la base su cui vogliamo ripartire consapevoli che la strada è lunga e il lavoro da fare ancora tanto.

Avremo modo di tornare sull’analisi del voto in altra sede. Per il momento mi limito a dire che il risultato numerico finale non mi soddisfa in quanto non corrisponde agli obiettivi fissati. Sarebbe stato meglio fissare obiettivi meno ambiziosi e passare l’acqua bassa per evitare eventuali sconfitte? Ritengo sia stato corretto da parte dell’ufficio presidenziale mirare ad obiettivi espliciti e lavorare con coerenza per raggiungerli. Il bilancio politico per il nostro partito può invece essere ritenuto piuttosto interessante e rappresenta un punto di partenza incoraggiante. Grazie liberaliradicali per il vostro calore, per il vostro sostegno e per il grande sostegno che ci avete espresso e adesso al lavoro #facciamolo

Bixio Caprara, presidente