Nuove leggi federali sui servizi e istituti finanziari: a che punto siamo con la revisione della legge cantonale sui fiduciari?

INTERROGAZIONE

Per tutte le professioni parabancarie del Canton Ticino il 1° gennaio 2020 rappresenta una data epocale: entreranno in vigore due nuove leggi federali finanziarie, la legge federale sugli istituti finanziari e la legge federale sui servizi finanziari che si applicheranno non solo alle banche, ma in generale a tutto il settore finanziario. Le relative ordinanze di applicazione sono già state messe in consultazione e centinaia di intermediari finanziari attivi nel cantone Ticino hanno iniziato a studiarle per essere pronti al momento dell’entrata in vigore.

Per tutte le professioni parabancarie del Canton Ticino il 1° gennaio 2020 rappresenta una data epocale: entreranno in vigore due nuove leggi federali finanziarie, la legge federale sugli istituti finanziari e la legge federale sui servizi finanziari che si applicheranno non solo alle banche, ma in generale a tutto il settore finanziario. Le relative ordinanze di applicazione sono già state messe in consultazione e centinaia di intermediari finanziari attivi nel cantone Ticino hanno iniziato a studiarle per essere pronti al momento dell’entrata in vigore. Sono state previste norme transitorie, ma già per il 2020 scattano obblighi di notifica e di adeguamento, per cui tutte le aziende coinvolte stanno già preparando i propri piani organizzativi e finanziari per adattarsi alla nuova normativa.

È assodato che tutte le aziende e le persone che saranno sottoposte alle due nuove leggi finanziarie federali non saranno più sottoposte agli obblighi e alla vigilanza previsti dalla legge cantonale sull’esercizio delle attività fiduciaria. Viste le tempistiche della legge federale, la revisione della legge cantonale è diventata urgente: senza una tale modifica i fiduciari finanziari saranno sottoposti alla nuova legislazione federale e, contemporaneamente, sottoposti alla legislazione cantonale con oneri finanziari e burocratici inutili. Finora le associazioni professionali di categoria non sono ancora state coinvolte nell’ attività di revisione della legge cantonale. Si chiede pertanto a che punto si trovano attualmente i lavori di revisione ed entro quando verrà sottoposto al Gran Consiglio il messaggio per la revisione di questa legge.

Giovanni Pagani, granconsigliere PLR

Atti parlamentari

Soprattutto nelle Valli e nelle fasce pedemontane delle colline, in tutte le zone del Ticino e, in generale, al di sotto dei 700 m s/m, sono ancora ben visibili vigneti tradizionali, spesso terrazzati e nella struttura a pergole. Essi caratterizzano in modo marcato il paesaggio rurale tradizionale. Nei mesi invernali, è possibile individuare le enormi superfici di vigneti abbandonate nel corso degli ultimi decenni.

Leggi tutto

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

In data 7 agosto 2019 appariva sul portale www.swissinfo.ch una breve intervista al Procuratore Generale della Repubblica di Catanzaro, Nicola Grattieri, in merito alla presenza importante di Organizzazioni mafiose in Svizzera e alla collaborazione delle autorità italiane antimafia con quelle penali svizzere e di riflesso ticinesi che potrebbe essere ulteriormente migliorata.

Leggi tutto

INTERROGAZIONE

Negli ultimi anni vi è stato un potenziamento non indifferente del Corpo di polizia cantonale e delle Polizie comunali/locali. Non entriamo nel merito del perché e di chi abbia voluto strenuamente questo incremento e dell’entità dei costi per le casse pubbliche.

Leggi tutto